Energia dalle alghe nel Porto di Venezia

L’Autorità Portuale di Venezia ha presentato un progetto per la realizzazione di una centrale ad alghe con l’obiettivo di garantire al porto lagunare l’autosufficienza energetica. Tale iniziativa sarà portata avanti dalla nuova società eNave, partecipata al 51% dall’ente portuale e al 49% dalla Enalg Srl, azienda che si occupa della progettazione, creazione e gestione di centrali elettriche secondo la tecnologia brevettata dall’americana Solena Group Inc. La nuova centrale, che produrrà metà del fabbisogno della città di Venezia (80 MW per il centro storico) e circa un terzo della centrale Enel di Porto Marghera (140 MW), occuperà un’area di 10 ettari e impiegherà 46 persone.

Potrebbero interessarti anche...