Lo spreco di cibo vale 15,5 mld all’anno: quasi l’80% si fa in casa

L’Osservatorio Waste Watcher (Last Minute Market/Swg) ha diffuso in anteprima i dati sullo spreco alimentare derivanti dalla ricerca   In base ai dati diffusi ogni anno 15,5 miliardi di euro di cibo finiscono nella pattumiera, un valore pari allo 0,94% del Pil. Un dato riconducibile per la maggior parte allo spreco domestico che rappresenta i 4/5 del totale. Le stime sono state elaborate sulla base dei test ‘Diari di Famiglia’ (su un campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia)  eseguiti dal ministero dell’Ambiente con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari dell’Università di Bologna e con Swg, nell’ambito del progetto Reduce 2017, a un anno dall’entrata in vigore della Legge per la limitazione degli sprechi, l’uso consapevole delle risorse e la sostenibilità ambientale, la cosiddetta Legge Gadda.

Nel dettaglio vale oltre 3,5 miliardi annui lo spreco alimentare nella sola filiera a  cui si aggiungono i 12 miliardi dello spreco domestico reale (quello percepito si ferma a 8 miliardi).

I dati scientifici dei ‘Diari di Famiglia’, condotti le scorse settimane su un campione, saranno resi noti nell’ambito di un convegno internazionale a febbraio 2018.

Fonte: adnkronos  – Articolo completo al seguente link

Potrebbero interessarti anche...