Lombardia: il Consiglio approva l’adeguamento della legge sul servizio idrico integrato

É stato approvato dal consiglio regionale della Lombardia il provvedimento che modifica la L.R. n°26/03 sul servizio idrico integrato adeguandola alla normativa statale ed europea (PDL 181 – Disposizioni in materia di servizio idrico integrato. modifiche al titolo V, capi da I a IIII, dellaL.R. n°26/03 (Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche)).

In particolare la norma:

  • individua nel PTA (Piano territoriale delle acque) lo strumento principale di riferimento (con efficacia vincolante sugli atti delle amministrazioni territoriali);
  • stabilisce un collegamento più lineare fra le attività̀ di gestione delle acque destinate al consumo e gli atti di pianificazione urbanistica dei Comuni;
  • la durata dell’affidamento della gestione dei servizi si allunga a trenta anni, dagli attuali venti, con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito da parte dei gestori;
  • gli eventuali incentivi per le opere infrastrutturali attinenti al servizio saranno subordinati all’effettivo adempimento degli obblighi di pianificazione.

Potrebbero interessarti anche...