Newsletter Rifiutilab

Labelab Newsletter
Newsletter N°497 - venerdì 7 maggio 2021
NOVITÀ DA RIFIUTILAB
FARE I CONTI CON L’AMBIENTE RAVENNA2021- SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE IN CIRCULAR ECONOMY E GESTIONE RIFIUTI
Con la prima scuola di alta formazione, la Scuola di Alta Formazione in Circular Economy e Gestione Rifiuti, il 16 e 17 giugno si aprirà anche questa edizione online di Fare i conti con l'ambiente - Ravenna 2021. Tutti i soci ASS.IEA avranno diritto ad uno sconto sulla quota di partecipazione pari al 10%
ISTAT: I NUOVI INDICI DEI COSTI DI GESTIONE DEI RIFIUTI
Con un comunicato stampa ISTAT annunciala pubblicazione dell'aggiornamento al 2019 degli indici annuali dei costi di gestione dei rifiuti con base di riferimento 2015=100. Gli indici dei costi di gestione dei rifiuti si riferiscono alle attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti e al recupero dei materiali (divisione 38 dell’Ateco 2007). Sono calcolati con la formulazione di Laspeyres e sistema di ponderazione fisso, riferito all’anno 2015. Tali indici misurano l’andamento nel tempo dei costi di produzione delle attività di gestione dei rifiuti, con riferimento all’acquisto di beni e servizi, al costo del personale dipendente e al costo d’uso del capitale.
BANCA DATI ANCI-CONAI – PRESENTATI IL IX E X RAPPORTO, CRESCONO ‘DIFFERENZIATA’ E QUANTITÀ GESTITE DAI CONSORZI
Banca dati ANCI-CONAI – Presentati il IX e X rapporto, crescono ‘differenziata’ e quantità gestite dai Consorzi Lo scorso 4 maggio sono stati presentati il IX e X rapporto di CONAI I dati fanno riferimento agli anni 2018 e 2019, periodo di vigenza dell’Accordo Quadro Anci-Conai (2014-2019) e dei relativi Allegati Tecnici, in termini di quantità di rifiuti di imballaggio raccolti, della loro qualità e dei corrispettivi economici riconosciuti ai Convenzionati dai sei Consorzi di filiera (CiAl, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno).
EUROSTAT: AGGIORNAMENTO DELLE STATISTICHE SUI RIFIUTI
Lo scorso 21 aprile Eurostat ha aggiornato le statistiche sui rifiuti , i dati sono relativi al 2018. Negli stessi giorni Eurostat ha rilasciato anche dati relativi alla destinazione dei rifiuti europei esportati e sugli Scambi dell'UE di materie prime riciclabili.
RESPONSABILITÀ ESTESA DEL PRODUTTORE: IN ARRIVO GRANDI CAMBIAMENTI PER GLI OPERATORI DELL’USATO – A CURA DI LEOTRON
Finora in Italia i beni usati sono stati ceduti, venduti e comprati esclusivamente in base alla libera dinamica del mercato. In un prossimo futuro non sarà più così. Nuovi stakeholder pubblici e privati interverranno nelle filiere e riscriveranno le regole del mercato. Alessandro Giuliani, Direttore di Leotron, fa un punto della situazione.
BLOCKCHAIN: LA RISOLUZIONE DEL RIUTILIZZO? – A CURA DI LEOTRON
Le nuove tecnologie potrebbero offrire agli schemi di Responsabilità Estesa del Produttore livelli di efficacia e funzionalità che fino a pochi anni fa erano impensabili. Alice Kaimann, specialista di economia circolare e nuove tecnologie, ha scritto per Leotron un articolo che presenta i vantaggi di una possibile applicazione del blockchain alle filiere del recupero degli indumenti.
PNRR: PRONTI PER LA FASE ESECUTIVA? IL SETTORE DEI RIFIUTI TRACCIA LA ROTTA – VIDEO EVENTO CONAI
PNRR: pronti per la fase esecutiva? Il settore dei rifiuti traccia la rotta. Disponibile online il video dell'evento CONAI.
NOVITÀ DA ACQUALAB
DA ARERA IL DATABASE CHE RENDE POSSIBILE CONFRONTARE LE GESTIONI IN TUTTA ITALIA
Sono state recentemente pubblicate nel sito ARERA le infografiche sulla Qualità Contrattuale dei servizi idrici forniti ai cittadini. ARERA monitora sin dal 2015 la qualità del servizio idrico integrato. La mole di dati che ne scaturisce era, fino ad oggi, interpretabile solo dagli addetti ai lavori. Recentemente ARERA ha organizzato tali dati in modo da creare infografiche navigabili, che consentono a chiunque di confrontare la situazione del proprio comune di residenza con il resto del Paese o le specifiche caratteristiche del gestore di appartenenza.
DECRETO MINISTERIALE MINISTERO DELL’INTERNO SU APPROVVIGIONAMENTO IDRICO ISOLE MINORI
È stato pubblicato in GU il decreto del Ministero dell’Interno per il riparto delle risorse del Fondo istituito dall'articolo 1, comma 753, della legge 178/2020 (per approfondimenti, cfr. Circolare Utilitalia prot. n. 1798/DG del 12 gennaio 2021). Tale Fondo destina 4,5 milioni di euro, per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023, alla copertura dei costi per l'approvvigionamento idrico nei Comuni delle isole minori con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti.
NOVITÀ DA ENERGIALAB
200 MILIONI DA FONDO KYOTO PER EFFICIENTAMENTO EDIFICI PUBBLICI
Nell’ambito del fondo Kyoto destinato alla riqualificazione energetica degli edifici scolastici, degli impianti sportivi e delle strutture sanitarie di proprietà pubblica sono stati messi a bando finanziamenti a tasso agevolato per 200 milioni di euro. Il decreto attuativo del nuovo fondo Kyoto, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di sabato 24 aprile, prevede finanziamenti al tasso di interesse dello 0,25% per una durata massima del prestito di venti anni.
NOVITÀ DA BONIFICHELAB
SITI CONTAMINATI. LE PROCEDURE DI CARATTERIZZAZIONE E BONIFICA ALLA LUCE DEL DL 16 LUGLIO 2020 N.76 – VIDEO EVENTO
Il seminario si è tenuto lo scorso 16 aprile ed estato organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dall'Ordine Geologi Lazio in collaborazione con RemTech Expo.
MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA: INTEGRATO L’ACCORDO DI PROGRAMMA PER IL SIN VALLE DI SACCO
Lo scorso 21 aprile il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, ha sottoscritto l’addendum all’accordo di programma tra Ministero e Regione Lazio per la bonifica del SIN Bacino del Fiume Sacco.
MAPPATURA AMIANTO IN FRIULI VENEZIA GIULIA: LE ATTIVITÀ DI ARPA FVG
Dal 2017 Arpa FVG collabora con la Regione i Comuni e le Aziende Sanitarie regionali. nella campagna di mappatura georeferenziata degli edifici e dei manufatti contenenti amianto presenti nel territorio regionale attraverso l’applicativo A.R.Am. Archivio Regionale Amianto. A.R.Am. è stato integrato, a partire dal 2019, con una sezione dedicata al censimento delle coperture in cemento amianto con l’utilizzo di immagini ad alta definizione rilevate da drone. Questo progetto ha coinvolto i 25 Comuni della Regione più densamente popolati, interessando oltre il 50% degli abitanti. Le coperture rilevate sono circa 14.000. Sono state identificate con un certificato di mappatura, con un codice univoco, misurate in m2 e associate ai proprietari.
NOVITÀ DA ARIALAB
RAPPORTO MOBILITARIA 2021, TRAFFICO E INQUINAMENTO VERSO I LIVELLI PRE-PANDEMIA. I DATI SULLA QUALITÀ DELL’ARIA E LA MOBILITÀ URBANA NELLE CITTÀ ITALIANE
E' stato pubblicato il quarto Rapporto “MobilitAria 2021”, realizzato da Kyoto Club e dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR-IIA), che analizza i dati della mobilità e della qualità dell’aria al 2020 nelle 14 città metropolitane e nelle 22 città medie italiane che hanno approvato i PUMS.
AL VIA PROGETTO PER MIGLIORARE QUALITÀ DELL’ARIA IN CITTÀ CON LA VEGETAZIONE
L’obiettivo del progetto europeo VEG-GAP, coordinato da ENEA e finanziato con 1 milione di euro dal Programma LIFE ha come obiettivo fornire dati e informazioni affidabili sugli effetti della vegetazione riguardo a qualità dell’aria e temperature in città, metterà per la prima volta a disposizione delle pubbliche amministrazioni linee guida e piattaforme informative, in grado di fornire dati sull’efficienza della vegetazione nel mitigare l’inquinamento atmosferico insieme alla temperatura.
GENOA BLUE AGREEMENT: RINNOVATO L’ACCORDO PER L’UTILIZZO DI COMBUSTIBILI A BASSO TENEORE DI ZOLFO NEI PORTI DI GENOVA E SAVONA
È stato rinnovato presso la Guardia Costiera di Genova l’accordo volontario ‘Genoa Blue Agreement’ che, a partire dalla prima sottoscrizione avvenuta nel luglio2019, si pone l’obiettivo di rendere la zona entro le 3 miglia dai porti di Genova e Savona assimilabile a un’area SECA (Sulfur Emission Control Area), caratterizzata dall’obbligo di navigare e sostare in porto utilizzando combustibili con contenuto di zolfo non superiore allo 0,10% in massa. L’accordo, promosso dalla Capitaneria di porto di Genova, si rivolge in primo luogo alle navi passeggeri in servizio di linea in transito nei due porti liguri che, rispondendo in maniera compatta all’iniziativa, puntano ad una maggiore sostenibilità ambientale attraverso il cambio del combustibile in uso per l’alimentazione di motori, generatori e caldaie di bordo. Obiettivo è ridurre fin quasi ad azzerare, dalle tre miglia dall’imboccatura dei due porti e per tutta la durata della sosta, le emissioni degli ossidi di zolfo.
RASSEGNA STAMPA
#ALL4CLIMATE-ITALY202 – ENTI, ASSOCIAZIONI E AZIENDE IN CAMPO PER LA LOTTA AL CAMBIAMENTO CLIMATICO
Con un comunicato stampa il Ministero della Transizione Ecologica avvisa che Sul sito https://all4climate2021.org sono disponibili gli oltre 160 progetti proposti da associazioni, enti, aziende, università e comunità nell’ambito di “All4Climate-Italy2021”, il programma lanciato dal Ministero della Transizione Ecologica e da Connect4climate della World Bank, con la partecipazione della Regione Lombardia e del Comune di Milano.
OBIETTIVO 2050: WEBINAR SU PIANO EUROPEO PER UN’ECONOMIA CIRCOLARE VIDEO DELL’EVENTO DEL 23 APRILE
In linea con l’obiettivo di neutralità climatica per il 2050, concordato questo mercoledì 21 aprile dal Parlamento europeo e dal Consiglio, l’UE ha approvato una serie di raccomandazioni per raggiungere, entro la stessa data,...
CONVEGNO: «MATERIE PRIME, CHI VINCE E CHI PERDE LA SFIDA DEL FUTURO» – DISPONIBILE ONLINE IL VIDEO
Il convegno Materie prime, chi vince e chi perde la sfida del futuro è stato promosso da siderweb. Disponibile online il video dell'evento.
L’UNIONE EUROPEA RIDURRÀ LE EMISSIONI DEL 55% ENTRO IL 2030
Consiglio e Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo politico provvisorio che introduce nella legislazione la neutralità climatica al 2050 e il taglio delle emissioni di gas a effetto serra al 2030 di almeno il 55% rispetto ai livelli del 1990. L’accordo, raggiunto il 21 aprile 2021, prima di essere adottato formalmente, dovrà essere approvato dal Consiglio e dal Parlamento. Per l'obiettivo per il 2030, verrà data priorità alle riduzioni delle emissioni rispetto agli assorbimenti con un limite di 225 milioni di tonnellate di CO2 equivalente al contributo degli assorbimenti all'obiettivo netto, l'Unione punterà ad aumentare il pozzo netto di assorbimento del carbonio entro il 2030.
AGENDA
WATER ECONOMY 2043: FINANZIAMENTI INNOVATIVI PER IL SETTORE IDRICO
10/05/2021
ECOMONDO DIGITAL GREEN WEEKS - WEEK #3 - BLUE ECONOMY E-MOBILITY
dal 18/05/2021 al 20/05/2021
CONFERENZA EUROPEA DEL COPERNICUS CLIMATE CHANGE SERVICE (C3S)
dal 18/05/2021 al 20/05/2021
V EDIZIONE H2O UTILITIES FORUM - A CURA DI TERRANOVA
20/05/2021
ECOMONDO DIGITAL GREEN WEEKS - WEEK #4 - CLIMATE CHANGE & ENVIRONMENTAL PROTECTION
dal 08/06/2021 al 10/06/2021
SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE IN GESTIONE DEI RIFIUTI – CORSO ONLINE- A CURA DI FARE I CONTI CON L'AMBIENTE RAVENNA2021
dal 16/06/2021 al 17/06/2021
ACCADUEO 2021 - BOLOGNA
dal 06/07/2021 al 08/07/2021
RECOVERY & FINAL SINKS FOR AN EFFECTIVE WASTE MANAGEMENT
dal 07/07/2021 al 09/06/2021
ECOMONDO DIGITAL GREEN WEEKS - WEEK #5 - NEXT GENERATION EU ROAD TO ECOMONDO 2021
dal 20/09/2021 al 23/09/2021
REMTECH EXPO
dal 20/09/2021 al 24/09/2021
ECOMONDO
dal 26/10/2021 al 29/10/2021
Nota: Ai sensi del Regolamento Ue 2016/679 (GDPR) e del d.lgs. n. 196/2003 (Codice Privacy), la informiamo che è sua facoltà esercitare i diritti di cui all'art. 7 del suddetto Decreto. Per cancellarsi dalla mailing-list cliccare qui