Newsletter Rifiutilab

Labelab Newsletter
Newsletter N°477 - 
NOVITÀ DA RIFIUTILAB
L’EUROPA ALZA L’ASTICELLA: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO AL 90% ENTRO IL 2030
Il 30 giugno scorso è stato presentato il progetto Close the Glass Loop, coordinato da FEVE con il quale produttori, utilizzatori e aziende di trattamento, puntano ad aumentare i livelli di differenziata del vetro in tutti i Paesi dell’Unione europea. Un piano che si pone come obiettivo principale quello di chiudere il ciclo del riciclo di questo materiale straordinario, attraverso il raggiungimento di un livello di raccolta differenziata di almeno il 90% entro in 2030 in tutti i Paesi dell’Unione.
ASSEMBLEA ANNUALE RICREA: DIFFUSI I PRIMI DATI SUL RICICLO DI ACCIAIO NEL 2L19
Nel corso dell’assemblea annuale da RICREA sono stati comunicati i primi dati relativi al riciclo degli imballaggi di acciaio nel 2019.  L’Italia si conferma un’eccellenza nella raccolta differenziata degli con un tasso di avvio al riciclo pari all’82,2% dell’immesso al consumo, superiore all’obiettivo dell’80% fissato per il 2030 dalla Direttiva Europea sull’Economia Circolare.
ASSEMBLEA ANNUALE CIAL, DIFFUSI I NUMERI DEL 2019, TREND IN POSITIVO
Diffusi durante l’assemblea annuale, tenutasi lo scorso 26 giugno, i dati sul riciclo del CIAL 2019 l’Italia si conferma anche per il 2019 tra le eccellenze a livello europeo per quantità di alluminio riciclato prodotto. Buoni i risultati raggiunti: incremento del 22,6% della raccolta differenziata rispetto all’anno precedente.
ECOREATI A 5 ANNI DALLA RIFORMA – WEBINAR TUTTOAMBIENTE
Nel maggio del 2015 entrava in vigore nel nostro Pese la legge sugli ecoreati, ovvero la Legge n. 68 la quale introduce -tra l’altro- un titolo nel Codice Penale relativo ai delitti ambientali. Qual è il punto sull’applicazione di questa legge così significativa ed importante? Come interpretare i reati in esso contenuti? È applicabile l’istituto della buona fede? Se ne discuterà in un webinar di tuttoambiente il 17 settembre.
NOVITÀ DA ACQUALAB
DEPURAZIONE, COSTA: SANZIONI ABBASSATE DI 7 MILIONI NEGLI ULTIMI DUE ANNI, COMMISSARIO UNICO RESO SOGGETTO ATTUATORE
Durante un’ audizione tenuta lo scorso 24 giugno il ministroCosta ha spiegato che sono 4 le procedure di infrazione avviate dall’Unione europea contro l’Italia per la mancanza di depuratori e che per superare queste procedure, nel 2016 è stato istituito un commissario straordinario unico per la depurazione a livello nazionale, che ha sostituito gli 11 commissari pre-esistenti. La maggior criticità del sistema rimane in Sicilia dove il 73% degli agglomerati è, ad oggi, oggetto di contenzioso comunitario.
ACQUA: IL 77,6% ITALIANI BEVE QUELLA DEL RUBINETTO
Il 77,6% degli italiani beve l'acqua del rubinetto. E rilevarlo è Aqua Italia (federata Anima -Confindustria) che presenta i dati della ricerca realizzata da Open Mind Research su un campione di 2000 individui. L'indagine si è occupata di verificare le dimensioni e il profilo socio-demografico di quanti negli ultimi 12 mesi hanno bevuto acqua del rubinetto trattata e non, a casa propria o fuori casa, e la frequenza di consumo, al fine di segmentare tra consumatori abituali e occasionali.
REGIONE EMILIA-ROMAGNA EMANATA LA NUOVA DELIBERA REGIONALE N. 708/2020, A INTEGRAZIONE DELLA DGR N. 1801/2005 PER GLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE AGROALIMENTARI.
La DGR 708 del 22 giugno 2020 fornisce ad Arpae alcuni chiarimenti in merito all’attività di depurazione effettuata negli impianti del comparto agroalimentare di cui all’Allegato 2 della propria deliberazione n. 2773/2004.
NOVITÀ DA ENERGIALAB
NUOVO RAPPORTO DI LEGAMBIENTE SULLE “COMUNITÀ RINNOVABILI” – RAPPORTO E VIDEO DI PRESENTAZIONE
Presentato online il nuovo rapporto Comunità Rinnovabili di Legambiente. Lo studio oltre a tracciare un quadro complessivo sulla diffusione delle fonti pulite nella Penisola nel 2019 e nell’ultimo decennio, dà spazio e voce al mondo che si è già messo in moto nella condivisione e autoproduzione di energia da fonti rinnovabili a partire dalle 32 realtà (suddivise in  comunità energetiche, progetti di autoconsumo collettivo e realtà di autoconsumo che coinvolgono amministrazioni, famiglie e aziende) che vanno ad aggiungersi alle oltre 280 buone pratiche di integrazione delle rinnovabili nel territorio, raccolte sul sito comunirinnovabili.it, e ai 41 comuni 100% rinnovabili autosufficienti dal punto di vista energetico, elettrico e termico con soluzioni virtuose e integrate che hanno generato qualità, lavoro e sviluppo locale.
NATO IN LOMBARDIA IL “PUNTO ENERGIA E CLIMA PER I COMUNI” (PECC)
E’ nato in Lombardia il “Punto Energia e Clima per i Comuni” (PECC), uno sportello operativo per promuovere e supportare la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare pubblico locale e l’installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili. Lo sportello vede la collaborazione di Regione Lombardia, ENEA e GSE (Gestore dei servizi energetici). Per assicurare un approccio integrato nel supporto ai Comuni, il progetto vedrà anche il coinvolgimento di Anci Lombardia (Associazione Nazionale Comuni Italiani), punto di riferimento per i Comuni lombardi. Attraverso questa struttura operativa ENEA mette a disposizione le proprie competenze tecnico-scientifiche nel settore dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili per promuovere e facilitare l’utilizzo degli incentivi statali e dei fondi regionali da parte delle amministrazioni locali lombarde.
NOVITÀ DA BONIFICHELAB
INAIL “SITI CONTAMINATI DA AMIANTO: MISURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE A TUTELA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DI VITA
Inail ha pubblicato il factsheet “Siti contaminati da amianto: misure di sicurezza da adottare a tutela dei lavoratori e degli ambienti di vita”, che presenta una sintesi dei dati inerenti il numero dei siti rilevati, una attenta disamina delle misure di prevenzione e protezione da adottare per la loro gestione in sicurezza, evidenziando l’importante contributo Inail a supporto delle pubbliche amministrazioni.
CHIUSA, DOPO 11 ANNI, LA PROCEDURA D’INFRAZIONE CONTRO L’ITALIA PER LA MANCATA SOTTOPOSIZIONE A VIA DELLE BONIFICHE NEL SITO INDUSTRIALE DI CENGIO. COSTA: “LA COMMISSIONE EUROPEA HA RICONOSCIUTO POSITIVAMENTE L’IMPEGNO DEL NOSTRO MINISTERO”
Con un comunicato stampa il Ministero dell’Ambiente avvisa che è finalmente ufficiale la chiusura della procedura relativa alla mancata sottoposizione a VIA delle bonifiche nel sito industriale di Cengio, in Liguria.
NOVITÀ DA ARIALAB
PUBBLICATO IL RAPPORTO DELL’AGENZIA EUROPEA PER L’AMBIENTE SUGLI IMPEGNI DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI INQUINANTI IN ARIA
Secondo il Rapporto annuale dell’Agenzia Europea per l’Ambiente " Direttiva nazionale sugli impegni di riduzione delle emissioni che riporta lo stato 2020 - National Emission reduction Commitments Directive reporting status 2020-  le notizie per il 2018 sono più positive rispetto agli anni precedenti. L'UE nel suo insieme (28 Stati membri, compreso l'allora membro del Regno Unito) ha raggiunto i limiti di emissione per il 2010 dei quattro principali inquinanti atmosferici; ossidi di azoto, composti organici volatili non metano, anidride solforosa  e ammoniaca.
RASSEGNA STAMPA
INNOVAZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ LOCALE – PERIODICO ONLINE SULLE BUONE PRATICHE DI SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE
Sono disponibili on line i primi tre numeri del periodico trimestrale di GELSO, la banca dati sulle buone pratiche di ISPRA. Lo scopo delle pubblicazioni è quello di diffondere esempi di azioni e stili di vita finalizzati ad una maggiore consapevolezza ambientale, attraverso la diffusione di informazioni sulle innovazioni realizzate nell’ambito dello sviluppo sostenibile a livello locale.
E-MEETING FORTUNE ITALIA: OPPORTUNITÀ E SFIDE, È IL MOMENTO DELLE RINNOVABILI
Disponibile si Linkedin il video dell'evento E-meeting Fortune Italia: Opportunità e sfide, è il momento delle rinnovabili dove i protagonisti del settore hanno discusso, da punti di vista diversi, dell’opportunità di aumentare la produzione di energia da fonti rinnovabili, delle strategie industriali per farlo senza lasciare nessuno indietro e delle relative implicazioni tecnico-scientifiche.
FINALMENTE SBLOCCATI I FONDI PER LE CICLOVIE IN CITTÀ. MA SERVONO NUOVE RISORSE
Il ministero dei Trasporti ha sbloccato 137,2 milioni di euro da destinare alla progettazione e realizzazione di ciclovie urbane, ciclostazioni e di altri interventi per la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina. Secondo  Kyoto Club: "Servono più risorse e una riforma del Codice della Strada".
AGENDA
DIGITAL ENERGY EFFICIENCY REPORT L’EFFICIENZA NEL COMPARTO INDUSTRIALE ALLA PROVA DELLA FLESSIBILITÀ DEL MERCATO ELETTRICO
08/07/2020
MTR ARERA 443/2019 : ALLA DELIBERA 158/2020 AL DCO 189/2020: LA REVISIONE DEL MTR PER LA REDAZIONE DEL PEF 2020
10/07/2020
WEBINAR: REGOLAMENTO SUI REQUISITI MINIMI DELL’ACQUA DI RIUSO
16/07/2020
PRESENTAZIONE DEL 25° RAPPORTO COMIECO
21/07/2020
WEBINAR ECOREATI A 5 ANNI DALLA RIFORMA
17/09/2020
ECOMONDO 2020 - RIMINI
dal 03/11/2020 al 05/11/2020
Nota: Ai sensi del Regolamento Ue 2016/679 (GDPR) e del d.lgs. n. 196/2003 (Codice Privacy), la informiamo che è sua facoltà esercitare i diritti di cui all'art. 7 del suddetto Decreto. Per cancellarsi dalla mailing-list cliccare qui