Nuove norme per una mobilità pulita, interconnessa e automatizzata nell’UE

Lo scorso 13 marzo la Commissione Europea ha adottato nuove norme per aumentare la diffusione sulle strade dell’UE dei sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (C-ITS). Questa nuova tecnologia consentirà ai veicoli di comunicare tra loro, con le infrastrutture stradali e con gli altri utenti e di scambiarsi informazioni, ad esempio, su situazioni pericolose, lavori stradali e temporizzazione dei semafori, rendendo il trasporto stradale più sicuro, pulito ed efficiente.

Le nuove norme sono in linea con le proposte sulla mobilità pulita presentate dalla Commissione Juncker e costituiscono un passo avanti nella modernizzazione del settore europeo della mobilità, per arrivare nella seconda metà del secolo a un impatto climatico zero. Contribuiscono inoltre all’obiettivo a lungo termine dell’UE di azzerare il numero di morti e feriti gravi sulle strade entro il 2050 (“Obiettivo zero vittime“).

Il comunicato stampa della Commissione Europea .

Fonte: Commissione Europea

Potrebbero interessarti anche...