Nuove regole dall’Autorità dell’energia dal 13 giugno per i nuovi contratti

Dal 13 giugno scattano nuove tutele per gli utenti che stipulano nuovi contratti di fornitura di gas ed energia elettrica. Tali tutele sono contenute nella delibera 266/2014/R/com dell’Autorità per l’energia emanata in attuazione del d.lgs. 21/14 di recepimento della direttiva 2011/83/UE, che integra e modifica alcune previsioni del Codice di consumo sui diritti dei consumatori. Dovranno essere date maggiori informazioni pre-contrattuali dal venditore, i cittadini hanno non più 10 ma 14 giorni per esercitare il diritto di ripensamento e possono chiedere di accelerare il cambio di fornitore rinunciando al periodo di ripensamento. Per i contratti conclusi fuori dei locali commerciali (per telefono, via internet, etc), il venditore dovrà fornire al consumatore una copia del contratto firmato o la conferma del contratto su supporto cartaceo o altro mezzo durevole che consenta al consumatore di conservare le informazioni (come per esempio una mail, un cd); per i contratti a distanza il venditore dovrà dare al cliente la conferma del contratto (su mezzo durevole) prima che la fornitura inizi.

Potrebbero interessarti anche...