Parere dell’Autorità Energia Disegno di legge recante “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico, nonché delega al Governo per l’adozione di tributi destinati al suo finanziamento”(AC2212)

Nell’ambito del processo di discussione del disegno di Legge “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico, nonché delega al Governo per l’adozione di tributi destinati al suo finanziamento (2212)” in fase di discussione alla Camera L’ Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico ha presentato, lo scorso 2 dicembre un documento, contenente le proprie osservazioni. L’autorità si concentra in particolare modo sull’articolo 5 in materia di governo pubblico del ciclo naturale ed integrato delle acque: secondo questo ente l’articolo non risulta coordinato con le recenti riforme in ordine all’organizzazione e gestione dei servizi idrici. Nella norma non viene inoltre considerato il lavoro di regolazione e controllo svolto dall’autorità nel periodo primo quadriennio di regolazione ) 2012-2015 che ha posto in essere molteplici attività in grado di contribuire al superamento delle criticità prima presenti. La memoria si chiude con l’osservazione che il settore idrico ha estremo bisogno di una governance razionale e stabile, che eviti gli elementi di sovrapposizione tra diversi livelli istituzionali, e di un sistema di regole cere e durature indipendentemente dalla natura pubblica o privata del soggetto gestore.

Il testo completo della memoria è disponibile al seguente link.

Ulteriori informazioni sul disegno di legge disponibili al seguente link.

Potrebbero interessarti anche...