Parte il progetto CircOILeconomy, un roadshow sul sistema Confindustria per migliorare il processo di gestione e raccolta dell’olio lubrificante usato

E’ stato firmato lo scorso 15 gennaio a Roma il Protocollo d’intesa tra Confindustria e il CONOU (Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati) per dare il via a CircOILeconomy, un roadshow sul “sistema Confindustria” per migliorare il processo di gestione e raccolta dell’olio lubrificante usato da parte delle imprese: un rifiuto pericoloso che se correttamente adeguatamente gestito, può trasformarsi in un’importante risorsa economica.
Secondo le stime in Italia il valore economico dell’olio usato è rilevante: 186.000 le tonnellate recuperate, il 99% delle quali avviate a riciclo tramite rigenerazione.

Il Protocollo d’intesa è un contributo concreto alla crescita economica e sostenibile delle imprese. CircOILeconomy intende infatti formare gli imprenditori, che hanno a che fare con un rifiuto complesso da gestire, sulle norme e le procedure da seguire per il suo corretto stoccaggio. In questo modo migliorerà la qualità dell’olio usato raccolto, potrà essere reso più performante il processo di rigenerazione e crescerà la resa della produzione di olio base rigenerato, rendendo le imprese sempre più protagoniste di un sistema virtuoso di economia circolare.

Gli incontri formativi, realizzati presso le Sedi territoriali di Confindustria, avranno anche lo scopo di mettere in contatto tra loro rappresentanti e responsabili ambiente delle maggiori imprese produttrici di olio usato, istituzioni competenti, concessionari CONOU e aziende di rigenerazione, per rendere la filiera sempre più coesa.
Il programma di incontri territoriali è disponibile nella sezione dedicata del sito del CONOU, www.conou.it, e di Confindustria, www.confindustria.it.

Il comunicato stampa ed il protocollo sono disponibili qui

Fonte: CONOU

Potrebbero interessarti anche...