PRESENTAZIONE STRATEGIA NAZIONALE MIPAAF SU RISPARMIO IDRICO, TUTELA TERRITORIALE, LOTTA AL DISSESTO IDROGEOLOGICO

La Strategia nazionale per il risparmio idrico, la tutela territoriale, la lotta al dissesto idrogeologico del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali è stata illustrata lo scorso 8 gennaio a Roma  alla presenza dell Ministro Teresa Bellanova dal Dipartimento Politiche europee e internazionali e per lo Sviluppo Rurale del Mipaaf, con interventi di  Giuseppe Blasi, Capo dipartimento Politiche europee e internazionali e per lo Sviluppo Rurale; Emilio Gatto, Direttore Generale Sviluppo Rurale; Simona Angelini, Dirigente Ufficio Irrigazione e bonifica, e la comunicazione di Francesco Vincenzi, Presidente Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni.

Suddivisa nei bienni 2018-2019 e 2020, la Strategia ha visto nel primo biennio finanziati sessantasette progetti di rilevanza nazionale nel settore della bonifica e del risparmio idrico in agricoltura per complessivi 629 milioni di euro attraverso il Programma di sviluppo rurale nazionale (PSRN); il Fondo sviluppo e coesione; la Legge di bilancio (infrastrutture strategiche) 2017 che aveva istituito il Fondo per le infrastrutture strategiche.
Nel 2020 prenderà il via una nuova importante tranche di interventi, per circa 500 milioni di euro e la realizzazione di 52 progetti, grazie anche all’importante lavoro di attrazione delle risorse svolto dal Mipaaf in questi mesi.

Nella Strategia nazionale illustrata stamane rientrano inoltre la Banca dati degli Investimenti irrigui e il Sistema Informativo nazionale per la gestione della risorsa idrica in agricoltura. Realizzata nel 2018 dal CREA in collaborazione con le Regioni la Banca Dati, obiettivo della Banca dati è supportare nella maniera più ampia possibile la programmazione degli interventi finalizzati alla riduzione dei rischi in agricoltura, sia in relazione alla scarsità idrica, sia al dissesto. Anche attraverso la connessione con il Sistema informativo nazionale per la gestione della risorsa idrica in agricoltura (SIGRIAN), anch’esso gestito dal CREA, database nazionale unico di riferimento per la raccolta di dati e informazioni sull’uso irriguo dell’acqua a scala nazionale, importante anche nella definizione di modelli di certificazione sulla sostenibilità, in particolare per quanto concerne l’utilizzo della risorsa idrica (cosiddetta impronta idrica).

Nella presentazione della strategia il ministro Teresa Bellanova ha sottolineato l’importanza di investire concretamente nel sistema infrastrutturale in una logica di prevenzione, programmando e realizzando opere concrete cercando di abbattere costi e tempi di realizzazione.

Il ministro ha sottolineato come“Le decine di opere in fase di realizzazione che oggi stiamo illustrando dimostrano che è possibile. Qui l’abbiamo fatto e stiamo continuando a farlo, anche con una capacità forte di attrazione delle risorse per proseguire nel programma avviato, il che si traduce non solo, come è evidente, nel raggiungimento degli obiettivi individuati, contrasto al dissesto idrogeologico e riduzione dei rischi legati alla scarsità idrica, ma soprattutto in nuova salvaguardia e tutela del paesaggio”.

Il video della presentazione, avvenuta questa mattina presso la Sala Nassirya del Comando Carabinieri per la tutela agroalimentare è disponibile a questo link
Fonte:  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Comunicato stampa  qui

Potrebbero interessarti anche...