Procedura operativa per la valutazione e l’utilizzo dei dati derivanti da misure di gas interstiziali nell’analisi di rischio dei siti contaminati

E’ stato pubblicato il documento Procedura operativa per la valutazione e l’utilizzo dei dati derivanti da misure di gas interstiziali nell’analisi di rischio dei siti contaminati di ISPRA.

Il documento illustra i seguenti elementi:

  1. approccio graduale per la valutazione dei dati di soil gas nell’AdR
  2. criteri alla base della definizione dei valori di riferimento (valori soglia) nei gas del suolo
  3. criteri per la valutazione del rischio a partire dai dati di concentrazione nei gas
  4. criteri di valutazione delle indagini sui gas interstiziali

Tra le diverse tipologie di monitoraggio di aeriformi, si è deciso di focalizzare l’attenzione sul “soil gas survey” perché attualmente è la tecnica più utilizzata e consolidata nell’ambito della gestione dei siti contaminati.

Il documento fa parte dei report finalizzati a definire una procedura per la validazione da parte degli Enti di Controllo dei dati derivanti dalle misure dirette di aeriformi nell’ambito di siti sottoposti a procedimento di bonifica ai sensi della Parte Quarta del Titolo V del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. e del loro corretto utilizzo nell’ambito del procedimento stesso che  ISPRA e le ARPA, hanno elaborato all’interno delle attività del Gruppo di Lavoro 9 bis del Sistema Nazionale Protezione Ambiente (SNPA).

Nell’ambito delle attività del GdL è stato sviluppato il software Rome Plus che rappresenta lo strumento ufficiale validato da SNPA per l’applicazione delle indicazioni tecniche dei documenti.

I materiali citati sono disponibili qui.

Fonte: Sistema Nazionale Protezione Ambiente (SNPA)

Potrebbero interessarti anche...