Progetto ERA-PLANET “SMURBS – Smart Urban Solutions for air quality disaster and city growth”

In un comunicato stampa ISPRA annuncia la sua partecipazione al progetto SMURBS che verrà portato avanti assieme ad altri 19 partner europei. SMURBS, strumenti e tecnologie “smart” per le città basate sull’ Earth Observation, aspira a rendere le città sostenibili rispetto alle sfide ambientali quali qualità dell’aria e salute, disastri naturali ed antropici, espansione urbana e migrazione.

Nello specifico la linea che riguarda il tema  della qualità dell’aria ha come obiettivo quello di censire e di implementare l’intera gamma di metodi tecnologicamente disponibili per la prossima generazione di capacità di monitoraggio urbano, inquinanti di importanza emergente e modelli di scala urbana ad alta risoluzione, adeguati alle moderne esigenze di gestione AQ

ISPRA-SNPA, e in particolare il dipartimento per il Servizio Geologico, area GEO-DES insieme alle ARPA delle regioni Puglia, Campania, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, svilupperanno indicatori per il consumo di suolo e metodologie per il monitoraggio dell’espansione urbana utilizzando i dati satellitari del programma Copernicus.  I risultati verranno testati nelle cinque città pilota Monopoli, Napoli, Bologna, Venezia e Trieste.
SMURBS è finanziato con il programma europeo di ricerca ed innovazione H2020, in quanto progetto vincitore del bando di gara internazionale per il Progetto quadro “The European network for observing our changing planet – ERA-PLANET”,  componente 1 ”Città Smart e Società Resiliente”. Il progetto è stato avviato a settembre 2017 e durerà 36 mesi.
Il sito web del progetto qui
Fonte: ISPRA

Potrebbero interessarti anche...