Pubblicate in G.U. le linee guida per la valutazione di incidenza della Direttiva Habitat (VIncA)

Il  Ministero dell’Ambiente e della tutela de mare con un comunicato stampa comunica che a seguito dell’intesa siglata il 28 novembre 2019 (Rep. atti n. 195/CSR 28.11.2019), ai sensi ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sono state adottate le “Linee Guida Nazionali per la Valutazione di Incidenza (VIncA) – Direttiva 92/43/CEE “HABITAT” articolo 6, paragrafi 3 e 4”, pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 303 del 28.12.2019  (19A07968) (GU Serie Generale n.303 del 28-12-2019).

Le “Linee Guida Nazionali per la Valutazione di Incidenza (VIncA)” sono state predisposte nell’ambito della attuazione della Strategia Nazionale per la Biodiversità 2011-2020 (SNB) e hanno lo scopo di fornire una risposta di sistema, a livello di governance, per ottemperare agli impegni assunti dall’Italia nell’ambito del pre-contenzioso comunitario EU Pilot 6730/14/ENVI, e costituiscono il documento di indirizzo, di carattere interpretativo e dispositivo, specifico per la corretta attuazione nazionale dell’art. 6, paragrafi 3, e 4, della Direttiva 92/43/CEE Habitat. e indicazione tecnico-amministrativo e procedurali per l’applicazione della Valutazione di Incidenza dettate nelle citate Linee Guida nazionali forniscono interpretazione a quanto disciplinato dall’art. 5 del DPR 8 settembre 1997, n. 357, così come sostituito dall’art. 6 del DPR 12 marzo 2003, n. 120  (G.U. n. 124 del 30 maggio 2003), e, nel recepire le indicazioni dei documenti di livello unionale, rappresentano lo strumento di indirizzo per le Regioni e Provincie Autonome di Trento e Bolzano finalizzato ad uniformare, a livello nazionale, l’attuazione della Valutazione di Incidenza (VIncA).

Le informazioni di dettaglio relative alla Valutazione di Incidenza, alle Linee Guida nazionali ed alle Misure di Compensazione della Direttiva 92/43/CEE “Habitat” sono contenute nell’apposita sezione Natura 2000.

Fonte: Ministero dell’Ambiente (comunicato qui)

Le linee guida sono disponibili qui 

Potrebbero interessarti anche...