Pubblicato il apporto Water and Jobs delle Nazioni Unite

In occasione della giornata mondiale del 22 marzo 2016 è stato pubblicato dalle Nazioni Unite il rapporto Water and Jobs. Secondo il rapporto l’acqua costituisce una componente essenziale delle economie nazionali e locali, oltre a essere necessaria per creare e mantenere posti di lavoro in tutti i settori dell’economia sia in quelli strettamente connessi alla sua gestione (infrastrutture, trattamenti delle acque reflue) che in ambiti nei quali costituisce un fattore fondamentale (la pesca, l’agricoltura, i servizi sanitari, il settore energetico). I messaggi chiave con cui si sintetizza il rapporto sono:

  1. Le opportunità di crescita dell’occupazione e posti di lavoro dignitosi sono strettamente legate ad una gestione sostenibile delle risorse idriche e la fornitura di approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari
  2. Tre su quattro lavori che compongono l’intera forza lavoro globale dipendono dall’acqua.
  3. I settori maggiormente legati all’acqua sono agricoltura, pesca, e settori della silvicoltura ed impiegano quasi un miliardo di persone.
  4. La scarsità d’acqua e interruzioni nella fornitura di acqua dolce sono causa di perdita di posti di lavoro nei settori dipendenti dall’acqua e che con ‘acqua hanno a che fare.
  5. Devono essere aumentati gli sforzi per adattarsi al crescente stress idrico al fine di evitare conseguenze drammatiche per l’occupazione e ricadute su tutta l’economia locale
  6. L’accesso ai servizi di approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari sicuri e affidabili a casa, a scuola e sul posto di lavoro è un fattore chiave per il mantenimento di una forza lavoro sana, istruita e produttivo.
  7. una gestione delle risorse idriche non sostenibile può seriamente minacciare le conquiste nella riduzione della povertà e la creazione di posti di lavoro.
  8. Una migliore comprensione del ruolo fondamentale delle risorse idriche, delle infrastrutture e servizi nella crescita economica e nella creazione di posti di lavoro è urgente per far capire ai politici che investire in acqua significa investire in posti di lavoro
  9. Gli investimenti in infrastrutture legate acqua può essere molto conveniente, e generare effetti positivi in tutti i settori dell’economia, anche in quelli non strettamente legati all’acqua
  10. La creazione di posti di lavoro nei servizi di gestione delle risorse idriche, fornitura di acqua e servizi igienico-sanitari ha alti rendimenti degli investimenti e genera un significativi effetti moltiplicatori sulla creazione di lavoro in altri settori.
  11. vi è la necessità di fare pianificazione di finanziamenti a lungo termine per una migliore gestione delle risorse idriche per creare maggiore opportunità di lavoro, maggiore crescita economica e far si che si possano, di conseguenza, avere altri benefici socio-economici.
  12. Il cambiamento climatico aggrava le minacce della disponibilità di acqua e porterà inevitabilmente alla perdita di posti di lavoro in alcuni settori.
  13. solo la transizione verso un’economia più verde e l’emergere di tecnologie verdi saranno in grado di generare cambiamenti positivi in materia di occupazione e creare opportunità di lavoro dignitoso.
  14. approcci di apprendimento innovativi, nonché la formazione professionale e accademica pertinenti sono essenziali per il rafforzamento della capacità istituzionale e per migliorare le opportunità di lavoro in tutti i settori dipendenti dall’acqua.

Il rapporto completo e le sintesi in diverse lingue sono disponibili al seguente link.

Potrebbero interessarti anche...