Quali sono i fiumi che trasportano più plastica nei mari?

Secondo l’Unep, circa l’80% della plastica che si trova nei mari è il risultato di una scarsa o insufficiente gestione dei rifiuti a terra, dovuta in particolare ad una limitata capacità di riusare e/o riciclare i materiali plastici. Un articolo pubblicato nel sito web della rete SNPA propone una sintesi degli studi effettuati in materia a livello mondiale.

Tra i contenuto da segnalare l’analisi della cause della presenza delle plastiche nei corpi idrici effettuata da UNEP:

  • le discariche illegali di rifiuti domestici e industriali e quelle legali mal gestite
  • lo scarso trattamento delle acque reflue e gli sversamenti di acque reflue
  • le cattive abitudini da parte delle persone che utilizzano le spiagge a fini ricreativi o per pesca sportiva
  • l’attività industriale, in particolare le industrie con processi che coinvolgono materiali plastici
  • i trasporti
  • le attività legate alla pesca
  • i contenitori per i rifiuti non adeguatamente coperti e le strutture per il contenimento dei rifiuti non chiuse ermeticamente
  • i rifiuti abbandonati al suolo che gli agenti atmosferi (pioggia o neve o vento) trasportano nei corsi d’acqua.

Articolo completo qui.

Fonte: Rete Snpa ambiente

Potrebbero interessarti anche...