Qualità dell’aria, a Portici presentazione di Air-Heritage

È stato presentato ufficialmente al pubblico il progetto Air-Heritage lo scorso 2 dicembre a Napoli, unica proposta italiana a vincere il terzo bando europeo “Azioni Urbane Innovative”, strumento con cui l’Unione Europea individua e testa ogni anno nuove soluzioni a problematiche relative allo sviluppo urbano sostenibile.

In particolare Air-Heritage, frutto di una sinergia tra il Comune di Portici, Legambiente Campania, Arpa Campania, Enea, il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Terraria srl, si propone di aumentare la consapevolezza della comunità locale sul tema della qualità dell’aria, e di migliorare, attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici innovativi, a disposizione dei cittadini e delle autorità, gli stili di vita e le abitudini della città intera.

Con Air Heritage viene perseguita la riduzione del 20% delle particelle sottili (PM10) e ultra-sottili (PM 2,5), di NO2 (Diossido di Azoto), CO (Monossido di Carbonio) e O3 (Ozono), l’aumento di 1.000 utenti di E-bike sharing, la diffusione del pedibus nel 75% delle scuole elementari, il 20% di aumento di bambini che raggiungono la scuola a piedi.

Air Heritage avrà un impatto sulle scelte di mobilità dei cittadini e sull’impegno politico.
Come risultato finale la qualità dell’aria migliorerà nelle aree più colpite dal traffico automobilistico. La maggior parte dei risultati sarà trasferibile in città che sono sottoposte alle stesse condizioni a livello politico, ambientale, sociale, tecnico.

Approfondimenti sul progetto qui 

La presentazione in lingua inglese nel sito web Urban Innovative Actions qui 

Fonte: Comune di Portici

Potrebbero interessarti anche...