Rapporto Interpol segnala un forte aumento dei crimini sui rifiuti di plastica

Il rapporto Analisi strategica dell’INTERPOL sulle tendenze criminali emergenti nel mercato globale dei rifiuti di plastica dal gennaio 2018, indica che c’è stato un aumento considerevole negli ultimi due anni nelle spedizioni illegali di rifiuti, principalmente dirottate verso il Sud-est asiatico attraverso più paesi di transito per camuffare l’origine della spedizione dei rifiuti.

Altri risultati chiave includono un aumento degli incendi di rifiuti illegali e delle discariche in Europa e in Asia, un aumento significativo dell’uso di documenti contraffatti e registrazioni fraudolente di rifiuti, con studi di casi di ciascuno dei paesi contributori che illustrano l’entità e la complessità del problema.

Basato su fonti aperte e di intelligence criminale di 40 paesi, il rapporto fornisce un quadro globale completo delle rotte emergenti del traffico e delle minacce di criminalità nel mercato dei rifiuti di plastica e raccomanda risposte mirate per l’applicazione delle norme.

Il rapporto sottolinea il legame tra le reti criminali e le attività legittime di gestione dell’inquinamento che vengono utilizzate come copertura per operazioni illegali, con i criminali che spesso ricorrono alla criminalità finanziaria e alla falsificazione di documenti per svolgere le loro operazioni globali.

Le difficoltà nel trattamento e nel monitoraggio del surplus di rifiuti di plastica hanno aperto le porte alla criminalità nel settore dei rifiuti di plastica, sia nel commercio illegale che nel trattamento illegale dei rifiuti.

Il comunicato stampa ed il rapporto sono disponibili qui

Fonte: rete NSPA

Potrebbero interessarti anche...