Rapporto ItaliAmbiente di SNPA

È stato presentata online il rapporto “ItaliAmbiente e la ripresa: informazione e best practices del Sistema Nazionale” seconda edizione del rapporto Snpa. Una raccolta di questioni ambientali trattate a livello regionale, che hanno però una rilevanza a livello nazionale e possono costituire esempi di buone pratiche riproducibili o utilizzabili come spunto per riprodurne nel territorio. I temi affrontati vanno dal problema dei rifiuti abbandonati contenenti amianto, all’arsenico rinvenuto nei pozzi d’acqua utilizzati per uso domestico. Come anche le attività delle Arpa per quelle che in termini tecnici si chiamano emissioni odorigene ovvero le segnalazioni di odori molesti da parte dei cittadini.  Per questo il reporting ambientale e l’azione di Ispra ed Snpa rappresentano un riferimento per il Paese, come ha sottolineato il ministro Sergio Costa introducendo la mattinata di presentazione. Concetto ribadito dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti: “Per poter prendere decisioni su basi fondate e oggettive è indispensabile avere un sistema terzo, con strutture nazionali, regionali e provinciali. Una presenza capillare sul territorio, ma con modus operandi nazionali. Le Regioni non possono fare a meno delle loro Agenzie per l’ambiente. Solo grazie all’azione di professionisti preparati e competenti è possibile adottare le decisioni migliori per il futuro nostro e delle generazioni che verranno dopo di noi”.

Tra gli interventi segnaliamo in particolare

Sessione 1: Servizi per il territorio

  • Gestione dei materiali radioattivi in ambito di bonifica: l’espe-rienza del SIN di Sesto S. Giovanni (Fabio Carella – Direttore ARPA Lombardia) ()
  •  Il controllo del territorio: l’abbandono di rifiuti contenentiamianto(Antonella Lavalle – Commissario straordinario – ARPA Molise)
  • Progetto LIFE BrennerLEC: gestione dinamica del traffico auto-stradale per ridurre le emissioni di inquinanti (Enrico Menapace – Direttore APPA Trento) (Sessione 1: Servizi per il territorio)

Sessione 2: Capitale naturale

  • Inquinamento da arsenico in pozzi di acqua a uso domestico: in-dagine e ipotesi di origini e cause (Marcello Mossa Verre – Direttore ARPA Toscana)
  •  Eco-AlpsWater: Innovative Ecological Assessment and WaterManagement Strategy for the Protection of Ecosystem Servicesin Alpine Lakes and Rivers (Luca Marchesi – Direttore ARPA Veneto, Giorgio Franzini -ARPA Veneto )
  • Sessione 3: Cambiamenti climatici ed economia circolare
  •  Piano Clima Alto Adige 2050 (Flavio Ruffini – Direttore APPA Bolzano)
  • Analisi dei bilanci di materia della gestione della frazione orga-nica differenziata (Luigi Stefano Sorvino – Direttore ARPA Campania)

Sessione 4: Ambiente e benessere

  • L’inquinamento acustico da impianti eolici nella Provincia di Potenza

La registrazione della mattinata, il report  e le singole presentazioni sono disponibili qui

Fonte: Rete SNPA

Potrebbero interessarti anche...