Regione Emilia-Romagna Emanata la nuova Delibera regionale n. 708/2020, a integrazione della DGR n. 1801/2005 per gli impianti di depurazione agroalimentari.

La DGR 708 del 22 giugno 2020 fornisce ad Arpae alcuni chiarimenti in merito all’attività di depurazione effettuata negli impianti del comparto agroalimentare di cui all’Allegato 2 della propria deliberazione n. 2773/2004. Tale attività deve essere prevalente rispetto a quella del trattamento di rifiuti effettuata nel medesimo impianto ai sensi della propria deliberazione n. 1801/2005 e pertanto i quantitativi delle acque reflue aziendali avviate a depurazione devono risultare superiori al 50% del totale trattato nell´impianto su base annua.

La delibera è disponibile qui

Fonte: Regione Emilia-Romagna

Potrebbero interessarti anche...