Riscaldamento a legna, sfide e soluzioni per inquinare meno – video evento

“Zero Pollution” è il tema su cui si incentrano quest’anno tutti gli eventi programmati nell’ambito della EU Green Week 2021, l’appuntamento europeo dedicato all’ambiente che si è svolto dal 31 maggio al 4 giugno scorsi, e che ha coinvolto i più importanti esperti ambientali, istituzioni, stakeholder e cittadini a confronto attraverso un fitto programma di incontri, tavole rotonde e webinar sulle tematiche del piano d’azione dell’Unione europea (UE) verso l’«obiettivo inquinamento zero».
Durante l’evento, il 3 giugno, si è svolta la sessione “Burning wood to heat our homes: challenges & solutions to limit indoor and outdoor air pollution”.
La combustione della legna per il riscaldamento domestico può generare livelli elevati di inquinamento dell’aria, soprattutto se si utilizzano apparecchi o combustibili inefficienti. Poiché queste emissioni si verificano spesso in aree densamente popolate, anche l’impatto sulla salute può essere significativo.
Per questo, sono stati fissati precisi requisiti di progettazione ecocompatibile per i nuovi apparecchi immessi sul mercato. Tuttavia, le emissioni di inquinanti atmosferici dipendono anche dai comportamenti dei consumatori in termini di utilizzo e manutenzione dei dispositivi.
L’incontro riunisce relatori delle comunità sanitarie e ambientali, associazioni di produttori di apparecchi bioenergetici e autorità locali che affrontano la sfida dell’inquinamento atmosferico. L’obiettivo è quello di raccogliere opinioni su migliori pratiche, miglioramenti tecnologici, esigenze di informazione dei consumatori e possibili ulteriori interventi normativi per valutare e ridurre l’inquinamento atmosferico dovuto alla combustione domestica della legna.
Il video dell’evento in lingua inglese è disponibile qui
Il programma delle sessioni dei convegni è disponibile qui
Fonte: SNPA

Potrebbero interessarti anche...