Servizi idrici, l’Emilia-Romagna tra le regioni più virtuose

Romagna Acque Società delle Fonti festeggia i 50 anni di attività attraverso una serie di convegni che hanno fatto il punto sulla società e sulla gestione dell’acqua in Emilia Romagna. Tra gli interventi chiave quelli del presidente della regione che ha ricordato come l’Emilia Romagna sia stata tra le prime ad adeguarsi all’evoluzione della normativa e a promuovere la riorganizzazione del settore, addirittura in anticipo rispetto alle indicazioni introdotte dal decreto Sblocca Italia. Non solo: nel quadriennio 2014-2017 sono stati programmati 700 milioni di investimenti per il rafforzamento infrastrutturale del sistema idrico. In questo scenario Romagna Acque Società delle Fonti ha avuto un ruolo importante che rappresenta una forma di gestione industriale interamente pubblica di eccellenza del nostro Paese”. Bonaccini ha anche annunciato l’avvio della discussione su un progetto di area vasta, che coniuga ancora di più qualità del servizio e contenimento delle tariffe. Si tratta di un percorso non semplice, ma dalla prospettiva strategica e di lungo periodo, che consentirà di realizzare nuovi investimenti, con benefici complessivi di carattere operativo e industriale, oltre che finanziario.

Potrebbero interessarti anche...