Sostenibilità: Italia maglia nera quanto a spreco di acqua potabile

Nei giorni scorsi Istat ha pubblicato il Rapporto SDGs 2019 sullo stato dell’arte del raggiungimento degli Obiettivi di Sostenibilità delle Nazioni Unite, i cosiddetti Global Goals, da qui al 2030. Il sole 24ore propone un focus dedicato agli indicatori legati al sistema idrico.

Nel focus si evidenzia come il nostro paese sia maglia nera quanto a spreco di acqua potabile. Secondo i dati l’Italia presenta il maggiore prelievo di acqua per uso potabile pro capite tra i 28 Paesi dell’Unione europea: 156 metri cubi per abitante nel 2015. Eppure, su 9,5 miliardi di metri cubi d’acqua per uso potabile prelevati nel 2015, solo 8,3 sono stati immessi nelle reti comunali di distribuzione e solo 4,9 sono stati erogati agli utenti, che significa 220 litri per abitante al giorno.
Le ragioni di queste ondate di perdite sono dovute alla rottura nelle condotte, all’obsolescenza delle reti, ai consumi non autorizzati, ai prelievi abusivi e agli errori di misura dei contatori. Secondo ISTAT le cose nel tempo non stanno migliorando. Le regioni del sud sono quelle dove i disfunzionamenti della rete sono maggiori.

Il focus completo è disponibile qui.

Fonte: Il sole 24ore



Potrebbero interessarti anche...