Taggato: Rassegna Stampa

Rinnovabili, in 10 anni investiti 2.600 miliardi nel mondo

Rinnovabili, in 10 anni investiti 2.600 miliardi nel mondo

Il rapporto “Global Trends in Renewable Energy Investment 2019 (Le tendenze globali negli investimenti nell’energia rinnovabile), commissionato dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) e pubblicato in vista del vertice sull’azione globale per il clima dell’Onu, il 23 settembre prossimo, fa emergere come negli ultimi dieci anni (2010-2019) gli investimenti nelle energie rinnovabili, guidati dal solare, hanno superato i 2.500 miliardi di dollari a livello globale mentre la capacità entro la fine di quest’anno dovrebbe essere quadruplicata da 414 Gw a circa 1.650 escluso il grande idroelettrico.

Hera: al via la depurazione 4.0

Hera: al via la depurazione 4.0

Il progetto realizzato il Gruppo Hera  con Energy Way sul depuratore di Modena, già stato oggetto di importanti interventi di efficientamento energetico negli anni precedenti, ha visto la creazione di un sistema capace di...

Emissioni del trasporto marittimo, Fer, amianto e riorganizzazione del Minambiente in G.U.

Emissioni del trasporto marittimo, Fer, amianto e riorganizzazione del Minambiente in G.U.

Amianto, qualità del suolo e delle acque sotterranee, emissioni causate dal trasporto marittimo, rinnovabili. Sono questi alcuni dei temi affrontati da una serie di provvedimenti legislativi pubblicati recentemente sulla Gazzetta Ufficiale. La rivista Canale Energia pubblica un articolo che riassume i provvedimenti fornendo le indicazioni per gli approfondimenti normativi nei testi ufficiali.

ZWE e altre sigle dell’ambientalismo europeo lanciano il Manifesto per il deposito cauzionale

ZWE e altre sigle dell’ambientalismo europeo lanciano il Manifesto per il deposito cauzionale

ZWE e altre sigle dell’ambientalismo europeo lanciano il Manifesto per il deposito cauzionale. le sigle che hanno firmato il Manifesto scrivono che la scelta è stata fatta perché ritengono  che l’uso del DRS (Deposit Return Systems) non dovrebbe essere solo lo standard nel settore delle bevande, contribuendo a dare priorità al riutilizzo attraverso i sistemi di ricarica, ma che dovrebbe essere esteso anche ad altri settori come il trasporto, l’imballaggio delle spedizioni e altre forme di imballaggio.

Al via il bando ‘Qualità dell’Aria’ per piccole imprese dalla camera di commercio Milano

Al via il bando ‘Qualità dell’Aria’ per piccole imprese dalla camera di commercio Milano

La Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e Comune di Milano hanno  promosso l’iniziativa “Qualità dell’Aria: adozione e sviluppo di innovazioni per il miglioramento della qualità dell’aria”, che attraverso un bando da € 400.000,00, stanziati interamente da Camera di Commercio, per contributi a fondo perduto mette a disposizione fondi destinati a progetti per lo sviluppo di progetti nelle piccole medie imprese.

Le proprietà magnetiche delle foglie e dei licheni per il monitoraggio della qualità dell’aria

Le proprietà magnetiche delle foglie e dei licheni per il monitoraggio della qualità dell’aria

Le proprietà magnetiche di foglie e licheni forniscono indicazioni sull’accumulo e sulla composizione delle polveri sottili atmosferiche inquinanti. Con uno studio multidisciplinare, si è evidenziata la relazione tra le proprietà magnetiche dei licheni e la concentrazione di metalli pesanti campionati in una zona fortemente antropizzata della periferia est romana.

Energia  nei trasporti pubblicato il nuovo rapporto Statistico GSE

Energia nei trasporti pubblicato il nuovo rapporto Statistico GSE

E’ on line il rapporto Energia nel settore Trasporti. Il documento ricostruisce e descrive – sulla base di dati statistici e di monitoraggio ufficiali armonizzati a livello europeo – le componenti dei consumi energetici nel settore dei trasporti in Italia e le principali dinamiche rilevate nel corso dell’ultimo decennio.

Nuova attività di gestione integrata dei sistemi idrici da parte di Arpae

Nuova attività di gestione integrata dei sistemi idrici da parte di Arpae

Arpa Emilia-Romagna  partecipa al progetto europeo INTERREG boDEREC-CE, un’attività triennale per la gestione integrata dei sistemi idrici, che vede, tra i casi pilota, il bacino del fiume Po. Il programma INTERREG-CE priorità 3 riguarda la cooperazione per lo sviluppo sostenibile nell’Europa Centrale, con lo specifico obiettivo di migliorare le capacità di gestione ambientale integrata per la protezione e l’uso sostenibile del capitale naturale e culturale.