Toscana: Approvato il nuovo Piano regionale gestione rifiuti e bonifica dei siti inquinati

Il 18 novembre 2014 il Consiglio regionale della Toscana con propria deliberazione n. 94 ha approvato definitivamente il Piano regionale di gestione dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati (PRB). I principali obiettivi sono:

  • Prevenzione della formazione dei rifiuti, con una riduzione dell’intensità di produzione dei rifiuti pro capite (da un minimo di 20 kg/ab ad almeno 50 kg/ab) e per unità di consumo.
  • Raccolta differenziata dei rifiuti urbani fino al 70%, passando dalle circa 900.000 t/a attuali a circa 1,7 milioni di t/a.
  • Realizzazione un riciclo effettivo di materia da rifiuti urbani di almeno il 60% degli stessi.
  • Recupero energetico passaggio dall’attuale 13% al 20% dei rifiuti urbani, al netto degli scarti da RD, corrispondente a circa 475.000 t/anno rispettando la gerarchia di gestione,
  • Conferimenti in discarica passaggio dall’attuale 42% a un massimo del 10% dei rifiuti urbani (al netto della quota degli scarti da RD), corrispondente a circa 237.000 t/anno complessive.
  • Bonifiche. Il Piano indica gli strumenti e le linee di intervento per proseguire l’importante azione di restituzione agli usi legittimi delle aree contaminate avviata dalla Regione già a partire dagli anni ’90.
  • Monitoraggio continuo dello stato di realizzazione degli obiettivi attraverso un rapporto apposito da realizzare con cadenza annuale.

Nel sito web della Regione Toscana sono disponibili i documenti di piano, la delibera di approvazione ed altri documenti utili.

Potrebbero interessarti anche...