ZWE e altre sigle dell’ambientalismo europeo lanciano il Manifesto per il deposito cauzionale

ZWE e altre sigle dell’ambientalismo europeo lanciano il Manifesto per il deposito cauzionale. Le sigle che hanno firmato il Manifesto scrivono che la scelta è stata fatta perché ritengono  che l’uso del DRS (Deposit Return Systems) non dovrebbe essere solo lo standard nel settore delle bevande, contribuendo a dare priorità al riutilizzo attraverso i sistemi di ricarica, ma che dovrebbe essere esteso anche ad altri settori come il trasporto, l’imballaggio delle spedizioni e altre forme di imballaggio.

Il Manifesto risponde con 15 punti che riportiamo di seguito:

  1. I DRS raggiungono i più alti tassi di raccolta differenziata – circa il 90% in Europa.
  2. I DRS sono uno degli strumenti più efficienti per affrontare le perdite di plastica negli oceani e nell’ambiente. I DRS possono ridurre i contenitori di bevande nell’oceano fino al 40%.
  3. I DRS per articoli monouso rappresentano un trampolino di lancio verso un maggiore riutilizzo, preferibile al riciclo.
  4. I DRS comportano risparmi netti per i comuni e non comportano costi aggiuntivi per le istituzioni pubbliche.
  5. I DRS sono l’unico modo per raggiungere l’obiettivo di raccolta differenziata del 90% per le bottiglie di bevande in plastica entro il 2029, stabilito dalla Direttiva UE sulle materie plastiche monouso e contribuiranno a raggiungere altri obiettivi di riciclaggio e discarica.
  6. Il DRS è uno strumento supportato da molte aziende di beni di largo consumo.
  7. Il DRS per il riutilizzo è uno strumento efficace per aiutare i cittadini a farsi un’idea dell’impatto delle loro azioni.
  8. Le percentuali di sostegno pubblico per i DRS sono superiori all’80%.
  9. Se correttamente implementato, i DRS per i riutilizzabili generano il 50% in meno di emissioni di CO2 rispetto ai DRS per articoli monouso.
  10. I DRS creano posti di lavoro locali e sostengono una fiorente economia locale.
  11. Il DRS promuove l’eco-design per un migliore riciclo.
  12. I DRS forniscono materiale riciclato di qualità superiore, che ha un prezzo di mercato molto più elevato.
  13. I DRS sono il sistema migliore per consentire il riciclo da bottiglia a bottiglia.
  14. I DRS possono autofinanziarsi, indipendentemente dal sistema scelto (manuale o automatico).
  15. I DRS sono un modo esemplare per attuare i principi di responsabilità estesa del produttore.

Il manifesto (in lingua inglese) è disponibile qui.

Fonte: EcoDalleCittà

Potrebbero interessarti anche...