Workshop L: CIRCE2020 – Situazioni di Economia Circolare nella filiera del cibo: prevenzione dello spreco alimentare e recupero dello scarto organico

In collaborazione con CIRCE2020, ARPAV, ETRA, CIC
Logo collaborazione

Data/Orario
Gio 17/05/2018
10:00 - 13:00

Luogo: Sala 7: Sala Verde CCIAA Ravenna

Categoria:



Presentazione

 

L’Economia circolare non deve essere declinata esclusivamente nell’ottica del recupero dei rifiuti, ma ci impone di guardare in modo nuovo l’economia e ampliare la nostra capacità di concepire la produzione e il consumo considerando tutti gli aspetti e le conseguenze dei nostri gesti: produrre quindi con attenzione allo sfruttamento delle risorse e dell’energia e consumare in modo diverso facendo attenzione ai prodotti scelti e agli scarti che si generano.

Il progetto INTERREG CE CIRCE2020 ha l’intento di sviluppare l’adozione dei principi dell’economia circolare all’interno dei sistemi produttivi di 5 aree pilota dell’area Central Europe.

In quest’ambito appare particolarmente importante un approfondimento sulla filiera del cibo, coniugando gli aspetti della prevenzione a quelli del recupero.

La produzione del cibo parte dal settore primario e attraverso l’industria agroalimentare arriva sulle nostre tavole. Prevenire gli sprechi di cibo è una questione etica che negli ultimi anni ha assunto la giusta rilevanza anche normativa. Trasformare poi gli scarti in compost è fondamentale per garantire la fertilità dei suoli impegnati per la produzione di cibo.

 

 

Programma

Ora Titolo dell’intervento Relatore
9.45 Registrazione partecipanti
10.00 Il pacchetto europeo sull’Economia Circolare e il suo impatto sulla filiera dei rifiuti alimentari ARPAV (Lucio Bergamin)
10.20 INTERREG CE CIRCE 2020: un progetto di economia circolare ETRA (Omar Gatto, Barbara Zecchin)
10.40 Esperienze di prevenzione dello spreco alimentare: empori solidali e ristorazione ARPAV (Stefania Tesser)
11.00 Food.Waste.StandUp:

un progetto LIFE per ridurre gli sprechi nella filiera agroalimentare

FEDERALIMENTARE (Antonietta Branni)
11.20 La filiera del recupero dello scarto organico: opportunità e elementi di attenzione CIC (Jenny Campagnol)
11.50 Il recupero degli scarti organici: verso la bioraffineria CIC (Alberto Confalonieri)
12.20 Domande dal pubblico e discussione
12.45 Conclusioni

 

Il Progetto INTERREG CE CIRCE 2020

Il Progetto Europeo CIRCE2020 per la diffusione dell’Economia Circolare coinvolge i distretti produttivi di Austria, Croazia, Polonia, Ungheria e Italia, quest’ultima rappresentata da Etra SpA assieme ad ARPA Veneto. Il progetto, del valore di 2,3 M€, è finanziato per l’80% dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e per il 20% da fondi Ministeriali ed ha durata triennale.

In ciascun distretto vanno innanzitutto identificati i flussi di rifiuto e di materia non valorizzati individuando possibili modifiche dei processi secondo i principi dell’Economia Circolare. Attraverso le metodiche LCA (Life Cycle Assessment, valutazione del ciclo di vita) e LCC (Life Cycle Costing, analisi del costo del ciclo di vita) vengono valutati gli impatti di tali modifiche sull’ambiente e sul sistema economico, per costruire poi modelli innovativi da applicare ad alcuni processi produttivi. Si lavorerà poi sulla trasferibilità degli strumenti utilizzati, per favorire la transizione da casi pilota ad un sistema diffuso e per esportare l’esperienza anche al di fuori delle aree del progetto.

Contatti

ETRA SpA: Project manager  Omar Gatto – E-mail: circe2020@etraspa.it –  tel. 049/8098670

ARPAV: Project manager Lorena Franz – E-mail: circe@arpa.veneto.it

Sito ufficiale del Progetto http://www.interreg-central.eu/Content.Node/CIRCE2020.html

Scarica il depliant in formato PDF: W-L-CIRCE2020

 

Crediti Formativi

CFP: la partecipazione all’evento dà diritto a n° 3 CFP agli iscritti all’Ordine degli Ingegneri. Informazioni: http://www.labelab.it/ravenna2018/cfp/

Prenotazioni

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Aggiungi al tuo calendario: iCal / 0