Categoria: Energia

Efficientamento energetico: al via la riqualificazione degli immobili pubblici

Efficientamento energetico: al via la riqualificazione degli immobili pubblici

È stata firmata una convenzione tra MISE e Agenzia del Demanio che dà il via alla fase di realizzazione dei progetti di riqualificazione energetica degli immobili. La convenzione mira all’esecuzione dei progetti di efficientamento che ricadono nel Sistema accentrato delle manutenzioni gestito dall’Agenzia del Demanio, in un’ottica di razionalizzazione e coordinamento tra gli interventi manutentivi, favorendo al contempo le economie di scala e il contenimento dei costi. L’accordo permetterà la realizzazione di 63 progetti per un totale di 48,8 milioni di euro.

Rapporto: The Energy Transition in the Power Sector in Europe

Rapporto: The Energy Transition in the Power Sector in Europe

È stato pubblicato il report The Energy Transition in the Power Sector in Europe a cura di Sandbag and Agora Energiewende. Secondo l’analisi nel 2016 le emissioni di Co2 da produzione di energia nell’Ue sono calate del 4,5% rispetto al 2015, con uno spostamento del mix energetico che in molti paesi ha visto ridursi sensibilmente il ricorso al carbone e aumentare il contributo del gas naturale.

200 milioni per l’efficientamento energetico in arrivo in Puglia

200 milioni per l’efficientamento energetico in arrivo in Puglia

La regione Puglia ha annunciato l’arrivo di 200 milioni per l’efficientamento energetico di edifici pubblici, case popolari, scuole e ospedali. Si tratta di uno dei bandi europei con la dotazione più alta e riveste particolare interesse sia per le ricadute sulla vivibilità di spazi finora poco funzionali, che per le possibilità aperte per il mondo delle piccole e medie imprese interessate ai lavori.

L’Autorità avvia la consultazione per la qualità del teleriscaldamento

L’Autorità avvia la consultazione per la qualità del teleriscaldamento

L’Autorità per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico, attraverso l’Ufficio Speciale Regolazione Teleriscaldamento e Teleraffrescamento ha avviato un documento di consultazione attraverso il quale si punta a definire uno standard di qualità del servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento. Il documento sottopone a consultazione i primi orientamenti dell’Authority per la regolazione della qualità contrattuale, focalizzandosi sulla qualità delle prestazioni erogate all’utenza dall’esercente che sono connesse con l’avvio e la chiusura del rapporto contrattuale (ad esempio allacciamenti, attivazioni, riattivazioni e disattivazioni della fornitura, scollegamenti dalla rete) e con la gestione del rapporto contrattuale (risposta ai reclami, verifica del misuratore e dei parametri di qualità della fornitura).

Regione Lombardia: nuovo testo unico sull’efficienza energetica degli edifici

Regione Lombardia: nuovo testo unico sull’efficienza energetica degli edifici

E’stato pubblicato sul BURL della regione Lombardia del 24 gennaio 2017 il DDUO 176 del 12 gennaio 2017, il nuovo testo unico sull’efficienza energetica degli edifici, che sostituisce il DDUO 6480/2015 (D.d.u.o. 12 gennaio 2017 – n. 176 – Aggiornamento delle disposizioni in merito alla disciplina per l’efficienza energetica degli edifici e al relativo attestato di prestazione energetica in sostituzione delle disposizioni approvate con i decreti n. 6480/2015 e n. 224/2016 pubblicato sul bollettino serie ordinaria n. 4 del 24 gennaio 2017).

Rapporto: Climate change, impacts and vulnerability in Europe 2016

Rapporto: Climate change, impacts and vulnerability in Europe 2016

È online il Rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente Climate change, impacts and vulnerability in Europe 2016 . Il testo contiene una valutazione degli impatti dei cambiamenti climatici sull’ecosistema e sulla società basata su serie storiche di indicatori ambientali. Il rapporto propone anche una valutazione delle vulnerabilità della società e dello stato di attuazione delle politiche per mitigare i cambiamenti climatici.

Tar Sardegna: si all’eolico in zona industriale

Tar Sardegna: si all’eolico in zona industriale

Con Sentenza n. 934 del 5 dicembre 2016, il Tar Sardegna si è espresso in merito al caso di un progetto di impianto eolico da realizzare in un’area destinata a insediamenti produttivi a carattere industriale, sulla quale non risultava gravare alcun vincolo urbanistico, archeologico o paesaggistico. Le amministrazioni interessate avevano tentato di impedire – con motivazioni poco fondate – la realizzazione di un impianto eolico in una zona industriale, peraltro già degradata. Secondo il TAR tale atto rappresenta una chiara violazione del regime legislativo di favore che deve essere adottato verso le rinnovabili.