Giornata Mondiale dell’Acqua: ENEA, soluzioni hi-tech e sistemi di riciclo per tagliare fino al 60% i consumi idrici non potabili

In occasione della “Giornata mondiale dell’acqua”, l’ENEA presenta le nuove tecnologie per il monitoraggio in tempo reale dei consumi idrici, software per la comunicazione “gestore-utente” dei consumi e per la valutazione della sostenibilità economico-ambientale, ma anche soluzioni per il dimensionamento di serbatoi per il riciclo delle acque piovane e grigie e di tetti verdi, con risparmi fino al 60% sui consumi di acqua per usi non potabili. Si tratta di risultati realizzati dal progetto per l’utilizzo sostenibile della risorsa idrica negli edifici e in ambito urbano “Green Smart Technology for Water” (GST4Water), presentati oggi a Ferrara nel corso dell’evento conclusivo.

Tra le applicazioni un’interfaccia che permette a ogni utente di controllare da computer, tablet o smartphone il proprio consumo d’acqua complessivo e delle ultime 24 ore e rendersi conto di eventuali perdite attraverso una semplice icona.

All’interno del progetto è stato anche sviluppato uno strumento software per il dimensionamento dei serbatoi di accumulo negli impianti per il recupero e il riuso delle acque piovane e grigie che, tenendo conto della pluviometria delle principali città dell’Emilia-Romagna e delle differenti superfici di raccolta (coperture impermeabili, verdi, in ghiaia, ecc.), è in grado di stimare i consumi di acqua non potabile approvvigionabili mediante acque grigie e acque piovane, permettendo una migliore progettazione dei sistemi di recupero che consentono risparmi fino al 60% su questo tipo di consumi idrici.

 

Il comunicato stampa di ENEA sulle applicazioni del progetto GST4Water ed ulteriori approfondimenti sulle applicazioni in esso sviluppate  sono disponibili al seguente link

Fonte: ENEA

Potrebbero interessarti anche...