Si è chiusa con grande successo l’edizione 2017 di Ecomondo: quest’anno 116.131 presenze (+10% rispetto al 2016), 1.200 espositori, 113.000 mq di area espositiva, 12.000 presenze internazionali, oltre 200 eventi frequentati da 11.000 professionisti, 162 milioni di contatti media.
Quattro giornate vissute nella condivisione di conoscenze, tecnologie e strategie per garantire alle imprese un ruolo da protagoniste nel disegno europeo che mira a ridurre la produzione dei rifiuti incentivando il loro riutilizzo, anche grazie a finanziamenti rilevanti a sostegno della ricerca e dell´innovazione. Riprogettare prodotti e processi industriali, dunque, adottando i principi dell´economia circolare, è tema per la moderna manifattura, le città verdi ed efficienti, per la riqualificazione dei siti inquinati e la gestione delle risorse idriche. Ecomondo e Key Energy hanno presentato anche esempi concreti di aziende, città, istituzioni che hanno già fatto propri i principi della circular economy.
Il comunicato stampa di chiusura di Ecomondo 2017  link
Fonte: Ecomondo