La regione Emilia-Romagna, dopo aver ascoltato proposte e esigenze di Comuni e gestori dei centri del riuso, ha approvato (delibera 1382/2017) l’aggiornamento delle Linee guida dei centri comunali del riuso. In Emilia-Romagna Centri per il riuso sono già 28 (altri 12 stanno per arrivare) le nuove regole semplificheranno l’accesso dei cittadini per la consegna ed il ritiro dei beni.
Tra le novità la semplificazione di moduli e modalità di accesso ai centri. Per i gestori dei centri, invece, è stata prevista la possibilità di quantificare i beni in modo uniforme con l’introduzione di pesi standard, così come quella di effettuare piccole manutenzioni di parti elettriche ed elettroniche se contemplato nel regolamento della struttura. Inoltre, sarà possibile utilizzare i centri come spazi educativi dove realizzare iniziative per valorizzare il riuso dei beni.
Sono state approvate anche le Linee guida per i Centri del riuso non comunali, cioè gestiti da enti o associazioni privati, ed è stato istituito uno specifico elenco a cui possono iscriversi quelli conformi che si aggiunge a quanto già realizzato per i Centri comunali.
Fonte: Regione Emilia-Romagna  –  Comunicato stampa al seguente link