E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n°211 dell’11 settembre 2015 il Decreto interministeriale 24 giugno 2015 Modifica del decreto 27 settembre 2010, relativo alla definizione dei criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica. (15A06790) 

Il Decreto 24/6/2015 modifica il contenuto del DM del 2010 in considerazione delle modifiche intervenute nella materia della classificazione dei rifiuti anche a livello europeo (in particolare regolamento 1357/2014/UE del 18 dicembre 2014 della Commissione europea) e delle modifiche intervenute sulle metodologie di analisi relative ai rifiuti, con particolare riferimento alla Norma UNI 10802. Le principali modifiche sono:

  • i rifiuti aventi codice CER 101208 (scarti di ceramica, mattoni, mattonelle e materiali da costruzione (sottoposti a trattamento termico) non potranno più essere smaltiti in discarica senza la preventiva caratterizzazione;

  • viene introdotta la valutazione della capacità di neutralizzazione degli acidi dei rifiuti pericolosi stabili non reattivi per lo smaltimento nelle discariche di rifiuti non pericolosi;
  • vengono introdotti criteri per garantire l’adeguata stabilità fisica e capacità di carico dei rifiuti pericolosi prima di consentire la loro ammissione in discariche per rifiuti non pericolosi;
  • introduce misure volte a eliminare la deroga al parametro Toc per i criteri di ammissibilità dei rifiuti nelle sotto categorie di discariche per rifiuti non pericolosi;
  • introduce misure volte a migliorare l’applicazione del limite di concentrazione per il parametro Doc per l’accettabilità dei rifiuti in discariche per non pericolosi;
  • chiarisce l’applicabilità del parametro Tds in alternativa ai parametri solfati e cloruri.

Il testo completo del decreto è disponibile al seguente link