Il testo della nuova Direttiva sui prodotti in plastica monouso

Venerdì 18 gennaio è stato diffuso dalla Commissione Europea il testo del progetto sulla nuova Direttiva sui prodotti in plastica monouso (on the reduction of the impact of certain plastic products on the environment )frutto dell’accordo raggiunto il 19 dicembre scorso.

Il testo è stato diffuso attraverso la comunicazione Implementation of the Circular Economy Action Plan che fa il punto sulle iniziative per l’economia circolare adottate dalla Commissione Europea nel corso del 2018.

Il testo di compromesso dovrà essere ora ratificato dal Parlamento europeo e dal Consiglio, dopodiché la nuova direttiva verrà pubblicata nella Gazzetta ufficiale UE e gli Stati membri avranno tempo due anni per recepirla.

I principali contenuti della direttiva:

  • conferma il divieto al commercio di monouso prodotti con plastiche oxo-degradabili e di alcuni contenitori monouso in polistirene espanso (EPS) per alimenti e bevande, nonché la prevalenza di questa direttiva (lex specialis), in caso di conflitti con le direttive 94/62/EC (imballaggi e rifiuti da imballaggio) e 2008/98/EC (gestione dei rifiuti), in modo particolare per quanto concerne restrizioni all’introduzione di prodotti sul mercato (all’art.18 della 94/62/EC) – purché proporzionate e non discriminatorie -, misure per la riduzione, requisiti dei prodotti, marcatura e responsabilità estesa dei produttori;
  • viene introdotta la definizione di Bioplastiche;
  • viene introdotta l’obbligo per le bottiglie in PET dovranno contenere un minimo del 25% di plastica riciclata nel 2025 e del 30% nel 2030;
  • vengono introdotti obiettivi minimi per la raccolta differenziata a fini di riciclo: 77% entro il 2025, che salirà al 90% nel 2029. La misura si applica alle bottiglie fino alla capacità di tre litri, compresi tappi e chiusure, ad eccezione di quelle per medicinali liquidi; esclusi anche contenitori in vetro o metallo con chiusura in plastica;
  • sarà vietala la commercializzazione di: bastoncini cotonati per la pulizia delle orecchie (con qualche eccezione), posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette), piatti, cannucce, mescolatori per bevande e aste per palloncini (esclusi per uso industriale o professionale), tutti gli articoli monouso in plastica oxodegradabile e i contenitori con o senza coperchio (tazze, vaschette con relative chiusure) in polistirene espanso (EPS) per consumo immediato (fast-food) o asporto (take-away) di alimenti senza ulteriori preparazioni, oltre a contenitori per bevande e tazze sempre in EPS.

 

La comunicazione Implementation of the Circular Economy Action Plan e il testo della direttiva on the reduction of the impact of certain plastic products on the environment è disponibile qui.

Fonte: Commissione Europea

 

Potrebbero interessarti anche...