Lotta allo smog: Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto insieme

Lo scorso nove giugno a Bologna, nella sede della Regione Emilia-Romagna, il Ministero dell’Ambiente e le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto hanno firmato il Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano.
L’intesa punta a misure strutturali e attuate allo stesso modo nelle quattro regioni – regole omogenee di accesso alle Ztl, car-sharing, mobilità ciclo-pedonale, distribuzione diffusa di carburanti alternativi, limitazioni alla circolazione per dare risposte concrete a un’area di oltre 23 milioni di residenti (il 40% della popolazione italiana).
È un documento importante in quanto per la prima volta le Regioni che comprendono la Pianura Padana hanno concordato azioni omogenee ed integrate sul tema della qualità dell’aria. La firma arriva dopo l’adozione di Piani sulla qualità dell’aria che si parlano tra loro e rappresenta un impegno a portare avanti ulteriori azioni comuni per migliorare la qualità dell’aria e della vita delle persone.
La firma dell’accordo ha chiuso la due giorni di lavori su Government policies on air quality and climate change, dedicata alle politiche sulla qualità dell’aria e sul cambiamento climatico attuate a livello europeo, nazionale e nei territori del bacino padano, nell’ambito del Progetto comunitario Prepair.
Il documento firmato è disponibile al seguente link
Fonte: Arpa Emilia-Romagna

Potrebbero interessarti anche...