Nell’ambito del fondo Kyoto destinato alla riqualificazione energetica degli edifici scolastici, degli impianti sportivi e delle strutture sanitarie di proprietà pubblica sono stati messi a bando finanziamenti a tasso agevolato per 200 milioni di euro. Il decreto attuativo del nuovo fondo Kyoto, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di sabato 24 aprile, prevede finanziamenti al tasso di interesse dello 0,25% per una durata massima del prestito di venti anni.
I progetti presentati dovranno garantire un miglioramento nel parametro di efficienza energetica dell’edificio di almeno due classi energetiche. Sono ammessi a finanziamento interventi di efficienza energetica come la sostituzione degli impianti, l’installazione di pompe di calore, la sostituzione dei serramenti, la realizzazione del cappotto termico, nonché misure di risparmio ed efficientamento idrico. Possono essere finanziati, laddove funzionali al progetto e in misura massima del 50% del valore complessivo dell’opera, anche interventi di adeguamento sismico.
Per partecipare è necessario allegare, oltre ai documenti di progetto, la diagnosi energetica e l’attestato di prestazione energetica dell’immobile oggetto di intervento. Lo sportello per la presentazione delle domande verrà aperto con un comunicato sulla Gazzetta Ufficiale e la procedura di ammissione alle agevolazioni sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di ricezione delle istanze, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Il fondo è gestito con il supporto operativo della Cassa Depositi e Prestiti
Il comunicato del Ministero della Transizione Ecologica qui

fonte: Ministero della Transizione Ecologica