Statistiche ambientali per le politiche di coesione 2014-2020

Disponibili online le statistiche per le politiche di coesione 2014-2020. Dal maggio del 2018 ISPRA è beneficiaria del Progetto finalizzato ad ampliare il set di indicatori territoriali oggi rilasciati dalla statistica pubblica in materia ambientale, soddisfacendo da un lato le nuove richieste informative internazionali (ad esempio SDG indicators di rilevanza ambientale) e contestualmente allineare temporalmente la disponibilità di dati e indicatori alle esigenze informative di programmatori e attuatori delle politiche pubbliche nazionali e locali, migliorando in termini di granularità territoriale e tempestività gli indicatori ambientali di competenza ISPRA di interesse progettuale. Ad oggi sono stati pubblicati 44 indicatori di cui 25 anche di livello comunale. Gli indicatori proposti sono specifici per diverse tematiche ambientali quali: rifiuti, qualità dell’aria, qualità delle acque, emissioni atmosferiche, siti contaminati, pericolosità idrogeologica, consumo di suolo, frammentazione del territorio e stato di conservazione di habitat.
Oltre agli indicatori, vero core del progetto, nel corso del primo triennio di attività si sono realizzate o si stanno completando anche attività, sempre propedeutiche e funzionali al popolamento degli indicatori, ma di propria rilevanza anche in termini diffusione e utilizzazione più ampia.
In particolare, nel triennio:

  • si è sperimentata una metodologia ad hoc per garantire ogni due anni, la stima delle emissioni atmosferiche di livello regionale;
  • si è realizzata la piattaforma IdroGEO open source e open data, non solo per la consultazione e la condivisione di dati, mappe, report e documenti sul rischio idrogeologico ma anche per offrire uno strumento interattivo, partecipativo per la popolazione (https://idrogeo.isprambiente.it/app/);
  • si è definito un algoritmo per specifiche e particolari elaborazioni automatizzate in ambito di consumo di suolo che hanno permesso il passaggio dal II livello al III livello della classificazione del consumo di suolo, aumentando l’offerta di indicatori ambientali sul tema;
  • si è sviluppato il database MOSAICO (in fase di rilascio) per i siti contaminati di interesse regionale;
  • si è realizzata la ridigitalizzazione delle coste italiane, dopo un decennio;
  • si stanno per concludere le attività relative alla creazione di una banca dati nazionale degli habitat d’interesse comunitario funzionale al miglioramento dell’offerta di statistiche ambientali territoriali.


Tutti gli output del progetto (dati, metadati e indicatori) sono pubblicati attraverso i canali di comunicazione dell’ISPRA e in particolare è stata destinata una specifica sezione per il Progetto  nella pagina istituzionale dedicata all’Annuario dei dati Ambientali di ISPRA. qui
Video del webinar e dati ambientali disponibili qui 

Fonte: ISPRA

Potrebbero interessarti anche...