Categoria: Acqua

Servizio idrico, carta dei servizi indispensabile anche nei piccoli Comuni

Servizio idrico, carta dei servizi indispensabile anche nei piccoli Comuni

L’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, con delibera del 25 maggio 2017 n. 357E/Idr ha intimato a un piccolo Comune Molisano di adottare la carta dei servizi, nonché di fornire i documenti di fatturazione aggiornata dei consumi, suddivisi per tipologia di utenza e fascia di consumo.

Monitoraggio nazionale dei pesticidi nelle acque. Indicazioni per la scelta delle sostanze

Monitoraggio nazionale dei pesticidi nelle acque. Indicazioni per la scelta delle sostanze

Ispra ha recentemente pubblicato il documento Monitoraggio nazionale dei pesticidi nelle acque – indicazione per la scelta delle sostanze che amplia e aggiorna le informazioni utili per la scelta delle sostanze da considerare nella programmazione del monitoraggio, già fornite in precedenti documenti di indirizzo predisposti dall’Istituto.

Acqua: ok a Statuto, operative nuove Autorita’ di Distretto

Acqua: ok a Statuto, operative nuove Autorita’ di Distretto

La prima riunione delle Conferenze Istituzionali Permanenti (CIP) dei 5 nuovi distretti idrografici: Alpi Orientali, Fiume Po, Appennino Settentrionale, Centrale e Meridionale si è tenuta a Roma lo scorso 23 maggio al Ministero dell’Ambiente. Durante l’incontro è stato adottato lo Statuto delle Autorità che così hanno preso avvio operativo.

Illegittimo il canone idrico calcolato a forfait dal Comune. Lo dice una sentenza della corte di Cassazione.

Illegittimo il canone idrico calcolato a forfait dal Comune. Lo dice una sentenza della corte di Cassazione.

Le prestazioni di acqua non possono essere quantificate con metodi induttivi, ad abbonamento, o con sistema “consumo presunto”, per tali ragioni i Comuni, nella gestione del servizio di distribuzione dell’acqua potabile non possono determinare il canone sulla base dei consumi presuntivi, in quanto possono chiedere il pagamento solo per l’acqua effettivamente erogata. Questo è il principio di diritto espresso dalla Corte di Cassazione con l’Ordinanza del 22 maggio 2017 n. 12870 in merito alla illegittimità del canone idrico calcolato a forfait dal comune.

Un nuovo atlante illustra la gestione delle risorse idriche nelle città

Un nuovo atlante illustra la gestione delle risorse idriche nelle città

La Commissione Europea ha pubblicato a fine aprile l’Atlante delle acque urbane per l’Europa, la prima pubblicazione nel suo genere ad illustrare come le scelte in materia di gestione delle acque e altri fattori, quali la gestione dei rifiuti, i cambiamenti climatici e addirittura le preferenze alimentari incidono sulla sostenibilità a lungo termine dell’uso dell’acqua nelle nostre città.

#italiasicura presentato a Palazzo Chigi il piano nazionale di opere e interventi e il piano finanziario per la riduzione del rischio idrogeologico da frane e alluvioni.

#italiasicura presentato a Palazzo Chigi il piano nazionale di opere e interventi e il piano finanziario per la riduzione del rischio idrogeologico da frane e alluvioni.

È stata presentata lo scorso 12 maggio a Roma la mappa dei cantieri e del fabbisogno finanziario per sanare il rischio idro-geologico in Italia. Relatori al convegno la Sottosegretaria Maria Elena Boschi, dal Ministro dell’ambiente Gianluca Galletti, da Erasmo D’Angelis coordinatore della struttura di missione Italiasicura, e Mauro Grassi direttore di Italiasicura.

Studio AGICI, servono 2 miliardi/anno per ammodernare il settore idrico in Italia

Studio AGICI, servono 2 miliardi/anno per ammodernare il settore idrico in Italia

AGICI ha condotto uno studio sullo sviluppo del settore idrico in Italia e sulle sfide, in termini di efficienza, innovazione e investimenti in nuove tecnologie che le aziende dovranno affrontare nei prossimi anni. Secondo tale studio sono necessari 2 miliardi di euro l’anno di investimenti per ammodernare e rendere efficiente il settore idrico in Italia per i prossimi 25 anni. Qualora non venissero fatti, il Sistema-Paese subirebbe un danno quantificabile in 32 miliardi di euro al 2030.

Criteri di articolazione tariffaria applicata agli utenti dei servizi idrici. Inquadramento generale e primi orientamenti

Criteri di articolazione tariffaria applicata agli utenti dei servizi idrici. Inquadramento generale e primi orientamenti

L’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico ha reso pubblico il provvedimento Criteri di articolazione tariffaria applicata agli utenti dei servizi idrici. Inquadramento generale e primi orientamenti I soggetti interessati sono invitati a far pervenire all’Autorità le proprie osservazioni e proposte in forma scritta, compilando l’apposito modulo interattivo disponibile sul sito internet dell’Autorità o tramite posta elettronica (unitaTSI@autorita.energia.it) entro il 15 maggio 2017.